venerdì 27 giugno 2008

La porta ad Oriente #3

Dalla terrazza dell'Hotel in pieno quartiere Sultanahmet si gode una vista incredibile. Da una parte il mare, con la baia di Istanbul e l'imboccatura del Bosforo. Decine e decine di navi alla fonda in attesa del transito verso il Mar Nero. Dall'altra la Moschea Blu, che svetta con i suoi sei minareti sopra un mare di tetti di ogni tipo. Colori, panni stesi ad asciugare, case diroccate e case popolari. Case di ricchi. Gente sui terrazzini. E quel rumore di fondo fatto di traffico e di un parlare quasi gridato che ti fa capire che questa è una città che vive a tutte le ore.
E sopra tutto questo le grida di gabbiani ed il canto dei muezzin che si rispondono l'un l'altro dalle moschee, i cui minareti spuntano tutto intorno.




I tetti di Sultanahmet - Istanbul

Acquerello su carta Moulin du Coq "Le Rouge"

Giugno 2008

8 commenti:

Fabrizio ha detto...

questo è meraviglioso..
c'è tutto il fascino cosmopolita di Bisanzio

capitan-kozmo ha detto...

uff, quando sono stato in turchia era tale la voglia di girare e vedere che non ho fatto neanche uno scarabocchio.

Bellissimi i tuoi acquerelli, tanto per cambiare :-)

Larsoniana ha detto...

eh m'hai contagiato... adesso ci voglio andare pure io!

Luc ha detto...

@Fabrizio> Grazie
@capt-koz > io cerco sempre di far qualcosa. e soffro sempre perchè il tempo da dedicare a questo è sempre pochissimo e spesso con la fretta di non far aspettare troppo chi è con te. sogno sempre un viaggio solo per disegnare e con i miei tempi. che meraviglia sarebbe.
@lars> che aspetti ... ancora qui !!!!

edilavorochefai ha detto...

partiamo ja larsoniana..mi è venuta voglia pure a meee...

francesca ha detto...

che meraviglia che deve essere istanbul.....
mi commuovo.
e i tuoi acquerelli come al solito rendono tanto le suggestioni che si devono provare.
ciao :)

capitan-kozmo ha detto...

eh, bisognerebbe essere Stefano Faravelli, per lo meno ;-)

http://inviaggiocoltaccuino.blogspot.com/2008/06/stefano-faravelli-in-egitto-un-film.html

Luc ha detto...

@ragazze> aspettate un attimino a partire, oggi mi sembra un poco caldo il posto, visto le notizie che arrivano da lì.

@capt> faravelli oltre ad esser bravo è un uomo fortunato. può viaggiare per disegnare, ma forse, anzi no, sicuramente, proprio perchè è MOLTO bravo. però io non dispererei, magari per meno tempo e con orizzonti meno infiniti, qualcosa si potrà pur fare, o no? è poi è bello avere un piccolo sogno nel cassetto.