martedì 11 settembre 2007

Disegnare sui Libri - # 3 - Manituana


L'ultimo libro del collettivo "Wu Ming", precedentemente noto con il nome d'arte di Luther Blisset, è un'altra promessa (parzialmente) mancata. Parlo per me, ovviamente. Dopo aver letto "Q" il loro primo, e finora insuperato, libro. Ogni volta che usciva un loro volume, sempre li ho presi, e letti. Ma nessuno ha più raggiunto quella vetta narrativa. Manituana, per certi versi è molto interessante, per il taglio storico che ha e per le riflessioni che, almeno in me, ha fatto nascere intorno al mito della lotta di liberazione delle colonie americane ed intorno al destino dei popoli nativi che intorno a questa vicenda si è intrecciato. Per il mettere in dubbio appunto, la totale bontà di questa lotta di liberazione. Per tentare di chiarire, come di fatto è stato, che i nativi siano passati da una padella (gli inglesi) ad una brace ben più ustionate (gli americani). E di come questi abbiano accelerato tutti i processi di conquista e spoliazione delle nazioni indiane.
Però, al di là di questi interessanti spunti, la narrazione non è sempre all'altezza. Molte parti, sopratutto quelle sui presunti indiani londinesi, ed alcune descrizioni di episodi minori, sembrano più un riempitivo, che un reale contributo di comprensione alla storia. Anzi, quella degli indiani londinesi, mi è sembrata sinceramente una cosa appiccicata lì, senza alcun costrutto. Però nel complesso si fa leggere. Ma sinceramente, Q resta insuperabile.

5 commenti:

loste ha detto...

La penso come te. Dopo "Q" non sono più riusciti a replicare un emozione come quella, per quanto mi riguarda. Concordo con te anche nella parte dove "Manituana" si "arrena". E'evidente che una mano diversa, rispetto alle prime duecento pagine, prosegue il romanzo a totale discapito della narrativa. Peccato!! Rileggeremo "Q".
Ciao Loste

bardamu ha detto...

molto belli!! un salutone

rocco lombardi ha detto...

davvero bella questa cosa di disegnare sui libri, mi immagino a prestarli e la sorpresa di chi vi trova dentro i disegni e magai si chiede son stampati o no?

Luc ha detto...

@Loste > e rileggeremo Q, veramente
@Bardamu > tnx Duccio
@rocco > in primis, benvenuto. certo a volte si meravigliano. quando capiscono, il rischio è che faccian finta di dimenticarsi di restituirteli ;^) !!
ps: son passato a vedere le tue cose su Political Comics. Molto belle.

PALMAR ha detto...

Una bella esperienza nella quale - te lo dico senza ritegno - mi cimenterò anch'io un po' perché mi piacciono le sfide un po perché dalle mie parti c'è ancora una cultura del libro troppo... radicale, che vorrei allargasse i suoi orizzonti. Ancora complimenti sinceri.

Ps. Spero che prima o poi, quando si esaurirà la serie dei superoi e dei film storici, qualcuno pensi a fare di Q un film: vedere Gert dal Pozzo braccato da Q non avrebbe prezzo! Ma inanto rileggiamocelo ancora una volta!