mercoledì 21 febbraio 2007

Firenze

Qualche anno fa andai a Firenze per lavoro con dei colleghi. All'ora del tramonto mi ritrovai su verso Piazzale Michelangelo. Tornato in albergo la sera, presi gli acquerelli che sempre mi porto dietro (anche se so che spesso non avrò tempo per usarli), e tirai giù questo piccolo ricordo di quel momento rimasto negli occhi. Più immaginario che reale, ma a me questi toni caldi mi piacciono molto.
PS: amici fiorentini che mi leggete con dedizione, per favore, non mi massacrate ;^).



Una visione di Firenze

Acquerello su carta comune
2004

3 commenti:

tre - | ...| ha detto...

macche' massacro... invece e' molto suggestivo, nonche' fedele, questo acquerello.

il mio e' un parere da fiorentino trapiantato quale sono, ma a me piace molto.

3re - | ...|

Luc ha detto...

Ciao Simone,
dal collegamento sembrebbe che tu sia nella grande mela.
vacanza o lavoro? Ma in ogni caso, se così è divertiti, che è un luogo veramente emozionante. E vatti a vedere MOMA e Guggenheim Museum ... buona permanenza.

djmelonarpo ha detto...

fiorentino in esilio anche io, e niente da ridire sul tuo acquarello, che cattura molto delle luci di Florentia.
Complimenti,e forza viola :-)