martedì 19 febbraio 2008

Enrosadira

Fuori tutto il giorno. Neve neve e ancora neve. Chilometri di piste bellissime. Sole e ancora neve, da sfinirsi. Poi al tramonto, al ritorno a casa, negli occhi l'ultimo raggio di sole che colpisce le cime lì sopra, proprio davanti la nosta finestra. Ed è impossibile sottrarsi al richiamo magnetico dell'enrosadira che riscalda il cuore.


Il Monte Civetta visto da Alleghe

Acquerello e matita
Febbraio 2008

3 commenti:

Vienna for Beginners ha detto...

E' bellissimo il tuo acquerello!
Qui la primavera vuol cacciare via l'inverno al piu' presto. Ieri 19°C, oggi siamo a 15°, mentre a Venezia faceva un freddo cane (non e' che mi ha potuto spogliare al visita).

loste ha detto...

MmmmH la troverò la neve fra venti giorni ? Mmmmh magari la buttiamo a magnate :))))

Luc ha detto...

@vienna > grazie. ma è il monte civetta che è veramente bello. qui è ormai primavera, se non decide di darci la zampata. ma la vedo dura. ci sono tutti i segni per l'arrivo della primavera. E qui veniamo a ...
@loste> marco, spero che la neve regga. c'è da dire che sono organizzati. il problema potrà essere che si scierà decentemente solo la mattina. ti mando la mali nel fine settimana. abbracci.